Home

ASD SABINA TREKKING

11 novembre 2018

Escursione: Monte Gennaro da Prato Favale

Parco Naturale Regionale Monti Lucretili

Anche quest’anno riproponiamo la più classica meta dei Monti Lucretili, nel periodo più bello, con uno splendido foliage autunnale. Questi monti rappresentano la propaggine meridionale dei Monti Sabini e Monte Gennaro (anche detto Monte Zappi), con i suoi 1271 m s.l.m., è certamente la vetta più rappresentativa e frequentata del gruppo montuoso, pur essendo la seconda per elevazione, dopo il Monte Pellecchia (1369 m). Monte Gennaro è facilmente raggiungibile da Palombara Sabina, da Marcellina e da San Polo dei Cavalieri, ed offre una bel panorama a 360° sulla campagna romana, sulla Sabina, sui monti dell’Appenino Centrale. In questa escursione seguiremo un percorso ad anello: sentiero 302, quindi il 303, per la Val Cavalera (probabile fango), quindi, uscendo vicino alla chiesetta di San Donato, raggiungeremo l’altopiano carsico detto il Pratone (m. 1050), attraversato il quale si riprenderà a salire verso nord (305), raggiungendo in breve la vetta (m. 1271). Al ritorno, se il terreno è asciutto, scenderemo per il sentiero 301, sino al bivio per la Scarpellata (loc. I Bambocci); altrimenti ripercorreremo la strada dell’andata sino al Pratone; quindi eviteremo di percorrere in discesa la fangosa (e scivolosa) Val Cavalera, tagliando dal centro del Pratone, per la valletta (sentiero non numerato e non segnato) che divide la Cima di Spacca e conduce al Prato Falicchio; raggiunto di nuovo il sentiero 303, e poi il 302, si rientrerà al punto di partenza. (Rif.: ES18171) – Diff.: E – h: 4-5:00 (soste escluse) – Disl. +/- 550 mt. – Km. 13,00 circa